0 a 0 nel fango

In un Daniele Grandi al limite della praticabilità, i biancorossoblù non vanno oltre al pareggio contro il Reda

Nella 24^ di campionato il Tropical non riesce a riscattare il pesante ko di 7 giorni fa a Castiglione: al triplice fischio con il Reda è solo 0 a 0.

Primo tempo principalmente di marca ospite, con 2-3 palle gol nitide create soprattutto dal 2000 Jassey, baby davvero interessante, nella ripresa meglio il Tropical: alla fine il pareggio è il risultato giusto, in una partita giocata su un terreno di gioco davvero pesantissimo e al limite della praticabilità.

Considerate le tantissime assenze (Franca, Golinucci, Stanco e Vucaj. Quest’ultimo dovrebbe finalmente tornare a disposizione tra un paio di match), e l’impossibilità di giocare palla a terra (“credo” assoluto di Zagnoli), probabilmente più di così non si poteva fare. Senza dimenticare ovviamente il valore degli avversari, davvero una bella squadra, e quello di chi li guida in panchina, ovvero Mister Massimo Capanni.

Insomma, prendiamoci questo punticino che muove comunque la classifica e da martedì testa al Reno: se si vorrà continuare a coltivare sogni playoff, 3 punti al Nostini domenica saranno assolutamente d’obbligo.

La partita. In casa Tropical gli uomini sono contati soprattutto dalla cintola in su. E’ 4-2-3-1 con la difesa titolare, centrocampo a 2 con Braschi e Pasini a far gioco e a contenere, “alti” Borghini a destra e Matteo Vitaioli a sinistra con Ricci, ancora una volta MVP del match, ad agire dietro la punta Montebelli.

Primo tempo come detto bruttino dei biancorossoblù, che faticano a far gioco, tardano ad ambientarsi alle difficilissime condizioni climatiche e del terreno e patiscono la maggiore fisicità ospite. Così tra il 12′ ed il 19′ il Reda si fa vedere pericolosamente dalle parti dell’area corianese in almeno 3 occasioni. Al 12′ Bandini pennella da sinistra, testa di Kane, Leardini miracoleggia d’istinto respingendo in corner da distanza ravvicinata. 3 minuti dopo il baby faentino Jassey sale in cattedra e tenta prima da sinistra in occasione di un calcio da fermo (il portiere corianese si salva questa volta con l’aiuto del palo), mentre al 19′ fa partire dai 25 metri un bolide mancino terra-aria davvero splendido: palla sul palo e nome da annotarsi in rosso sul taccuino.

Nella ripresa ecco finalmente il Tropical. Prima in realtà è ancora Jassey a mettere paura ai corianesi: al 5′ se ne va in velocità a Capitan Costantini e una volta giunto dalle parti di Leardini fa partire un pallonetto beffardo che però non è preciso. Poi sarà solo Coriano. Al 10′ ci prova Montebelli a sbloccare il match: piattone, fuori. Poi al 21′ e al 22′ è Matteo Vitaioli ad avere una doppia chance: da sinistra salta Bandini, converge verso il centro e tira, Senofieni gli respinge la “staffilata” in corner distendendosi sulla sua destra. Sul conseguente angolo, testa del Fenomeno, sembra la giocata vincente ma proprio sul più bello la difesa ospite “ricaccia” la sfera lontano respingendo il tiro sulla linea di porta. Sul finale ancora Montebelli prova il tap-in vincente a due passi dalle rete ma pecca di convinzione e l’azione sfuma.

TROPICAL CORIANO – REDA 0-0
Reti: /

TROPICAL CORIANO (4-2-3-1)
1 Leardini; 2 F. Vitaioli, 6 Costantini, 5 Olivieri, 3 Conti (dal 35′ st Baffoni); 11 Braschi (dal 25′ st Angelelli), 8 Pasini; 7 Borghini, 4 Ricci, 10 M. Vitaioli; 9 Montebelli (dal 43′ st Gatti).
A disposizione: Marconi, Casalino, Pari, Barbanti.
Allenatore: Thomas Zagnoli.

REDA (4-3-3)
1 Senofieni; 3 Ferraresi (dal 1′ st Servadei), 5 Zoli, 6 Poggi, 2 Bandini; 8 Conti, 4 Oliva, 10 Monti (dal 45′ st Bali); 11 Jassey, 9 Kane (dal 35′ st Sartoni), 7 Veschi (dal 25′ st Bolognesi).
A disposizione: Lega, Bottini, Ulivieri.
Allenatore: Massimo Capanni.

Direttore di gara: Patrono di Cesena.
1° ufficiale: Rignanese di Rimini.
2° ufficiale: Pincio di Cesena.

Ammoniti: Conti, Montebelli e Olivieri (TC), Ferraresi e Conti (RE).
Espulsi: /
Recupero: 1° tempo: /, 2° tempo: 6′.