Una domenica no

Il Del Duca Ribelle passeggia al Daniele Grandi: 1 a 3. Inutile la rete di Vucaj su calcio di rigore a tempo scaduto

Anche il Tropical paga dazio contro il Del Duca Ribelle, una delle formazioni più attrezzate dell’intero campionato e costruita in estate con il chiaro intento di salire in Eccellenza.

Al Daniele Grandi i ravennati s’impongono con un netto e meritato 3 a 1 ottenendo così la vetta solitaria della classifica. La squadra di Montanari ha dominato in lungo ed in largo la partita mettendo in mostra le sue migliori qualità: pressing feroce una volta perduto il pallone, un ottimo centrocampo, qualità dei singoli ed esperienza da vendere. Una corazzata obiettivamente difficile da contrastare.

Il Tropical, in giornata decisamente no, ci ha provato; ma non è mai riuscito a rendersi realmente pericoloso dalle parti di Delai a parte un’occasione di Olivieri sul pronti-via. E il rigore della bandiera è arrivato a match ormai in ghiaccio: poco, troppo poco. Sull’opaca prestazione dei corianesi hanno sicuramente pesato le assenze di Franca, Gatti, Conti, i Vitaioli e soprattutto di Golinucci in mezzo al campo.

Alla fine il passivo ci sta tutto, ma niente allarmismi: siamo solamente ad inizio stagione ed il tempo per recuperare c’è. Eccome. Quindi, l’imperativo è ripartire: a testa alta e più forti di prima. Magari facendo tesoro degli errori commessi.

La partita. Mister Zagnoli è costretto ancora una volta a cambiare: davanti a Leardini i terzini titolari sono il baby Sartini a destra e Stanco a sinistra, con Olivieri centrale a far coppia con il Cap. A centrocampo e davanti sono gli stessi dello Stella Stadium, con l’unica differenza che è Vucaj la punta centrale con Di Filippo largo a sinistra (visti gli ottimi spunti visti nella ripresa della partita di Rimini).

A dire il vero è il Tropical ad andare per primo vicino al gol: minuto 10, staffilata mancina di Pasini da fuori area, l’ex biancorossoblù Delai è tutt’altro che perfetto nella ribattuta, la palla arriva sui piedi di Olivieri che attaccante non è (e si vede), palla alle stelle a due passi dal bersaglio.

Da qui in poi sarà solo Del Duca Ribelle. E al 15′ arriva subito il vantaggio ospite: Mordenti prende palla appena fuori area sul lato destro dopo una rimessa, il 9 ospite ha tutto il tempo di prendere la mira ed inventarsi un pallonetto beffardo che lascia di stucco Leardini. Al 38′ altra azione chiave del match: il numero 1 corianese stende Erik Fabbri lanciato a rete, giallo per il portiere e rigore netto. Lo stesso Erik Fabbri fa 2 a 0 per i suoi: il Tropical è tramortito.

Nella ripresa è Zoffoli ad andare vicinissimo al 3 a 0 ma il suo mancino a due passi dalla porta corianese è sbilenco e finisce alto sulla traversa. Poco dopo il Tropical si scuote e ci prova con Vucaj: conclusione dal limite tutt’altro che impossibile, ancora una volta Delai non è perfetto nella respinta ma nessun biancorossoblù ne approfitta. Mentre al 37′ la partita si chiude: assist da destra di Dumitru che mette Carrozzo a tu per tu con Leardini e per il fortissimo centrocampista del Del Duca Ribelle è un gioco da ragazzi mettere in buca il gol della staffa. Nel finale, al 47′, Stanco si guadagna il rigore della bandiera che Vucaj trasforma alla destra di Delai.

________________________________________________________________

IL TABELLINO
Tropical Coriano vs Del Duca Ribelle: 1 a 3
Marcatori: 15′ pt Mordenti (DR), 39′ pt rig. E. Fabbri (DR), 37′ st Carrozzo (DR), 47′ st rig. Vucaj (TC).

Tropical Coriano (4-2-3-1)
1 Leardini; 3 Sartini (dal 19′ st Montebelli), 5 Olivieri, 6 Costantini, 2 Stanco; 4 Ricci, 8 Braschi; 7 Pari (dal 9′ st Baffoni), 11 Pasini, 9 Di Filippo (dal 24′ st Dente); 10 Vucaj.
A disposizione: De Paoli, Cenci, Barbanti, Colaci.
Allenatore: Thomas Zagnoli.

Del Duca Ribelle (3-5-2)
1 Delai; 2 Tiranti, 5 Forti, 3 R. Fabbri; 7 Zoffoli, 8 E. Fabbri (dal 43′ st Veneruso), 4 Baronio (dal 24′ st Russomanno), 6 Carrozzo, 11 Guri (dal 10′ st Tramonti); 10 Dumitru (dal 38′ st Pasquali), 9 Mordenti (dal 14′ st Bravaccini).
A disposizione: Dashi, Cristofori.
Allenatore: Davide Montanari.

Direttore di gara: Piraccini di Cesena.
1° ufficiale: Costanzi di Forlì.
2° ufficiale: Medri di Cesena.

Ammoniti: Leardini e Montebelli (TC), Tiranti e Veneruso (DR).
Espulsi: /
Recupero: 1° tempo: 3′, 2° tempo: 5′.