Con l’Igea è solo 0 a 0

Nessun gol e pochissime emozioni nella prima partita casalinga del 2018

La prima sfida dell’anno nuovo, quella che arriva dopo la sosta di Natale con il panettore ancora da… digerire, riserva sempre delle insidie ed è facile che i valori delle squadre vengano ribaltati.

E così è stato per il Tropical, che al Grandi ha dovuto faticare più del previsto contro l’Igea Marina 11esimo in classifica e non è riuscito a portare a casa l’intera posta in palio in una partita che sulla carta pareva tutto sommato abbordabile.

Solo sulla carta, appunto; perché i biancorossi, rinvigoriti dalla cura Gavagnin e completamente trasformati rispetto alla gara d’andata, si sono rivelati avversari davvero tosti. E alla fine hanno meritato ampiamente il pari disputando un match accorto, a tutta garra e di contropiede (senza a dire il vero creare pericoli alla porta corianese), come una squadra che lotta per la salvezza deve fare.

I ragazzi di Mister Zagnoli hanno approcciato male la gara disputando un primo tempo “molle” ed incolore. E anche nella ripresa non hanno combinato granchè: troppi errori in fase di palleggio e disimpegno, giro palla lento e parecchia confusione con una sola chiara occasione da rete creata, quella capitata al 45′ del primo tempo sui piedi di Matteo Vitaioli (e gettata malamente alle ortiche). Poco, troppo poco per sperare di poter vincere.

Al Calbi, tra 7 giorni, in casa della capolista Cattolica, servirà sicuramente ben altra prestazione.

La partita. Tra turnover, vacanze ed acciacchi, Mister Zagnoli è costretto a cambiare. Tra i pali dentro dal 1′ il baby Marconi, la difesa è quella titolare mentre a centrocampo rientra Ricci in regia dopo la squalifica. Davanti, senza Vucaj infortunato, il tridente è formato da Golinucci, Matteo Vitaioli ed Angelelli.

Bisogna aspettare ben 31 minuti per assistere al primo tiro in porta dell’incontro: destro di Angelelli, palla a lato. Poi, 4 minuti dopo, è l’Igea ad andare vicino al vantaggio con un calcio da fermo da destra del mancino Della Motta ma la conclusione del terzino termina a lato di poco.

Poi sale in cattedra Matteo Vitaioli: al 42′ si gira al limite e calcia ma Rossi blocca senza problemi, al 45′ Ricci (il migliore del Tropical), con un lancio di 40 metri lo mette solo davanti alla porta ma il Fenomeno colpisce male e l’azione sfuma, mentre al rientro dagli spogliatoi, al 5′ della ripresa, ha un’altra chance per portare in avanti i suoi ma ancora una volta pecca di precisione. Giornata decisamente no.

L’ultima azione degna di nota porta la firma del neo entrato Borghini: diagonale violento ma centrale, Rossi respinge e mantiene inviolata la propria porta.

TROPICAL CORIANO – IGEA 0-0
Reti: /

TROPICAL CORIANO (4-3-3)
1 Marconi; 2 Franca (dal 38′ st Pari), 6 Costantini, 5 Oliveri, 3 Conti; 8 Braschi (dal 21′ st Borghini),
4 Ricci, 11 Stanco (dal 28′ st Pasini); 7 Golinucci, 10 M. Vitaioli (dal 40′ st Montebelli), 9 Angelelli.
A disposizione: Leardini, Sartini, Baffoni.
Allenatore: Thomas Zagnoli.

IGEA MARINA (4-3-3)
1 Rossi; 2 Abbondanza, 5 Zanotti, 6 Venturi, 3 Della Motta; 8 Casadei, 4 Pirini (dal 34′ st Facondini),
10 Bocchini; 7 Bellavista (dal 38′ st Brighi), 9 Minacapilli (dal 21′ st Morri), 11 Belloni (dal 10′ st Loi).
A disposizione: Berardi, Poli, Fusi.
Allenatore: Andrea Gavagnin.

Direttore di gara: Guiditti di Ravenna.
1° ufficiale: Bombonato di Bologna.
2° ufficiale: Toni Foglia di Bologna.

Ammoniti: M. Vitaioli, Franca, Stanco e Montebelli (TC), Pirini e Zanotti (IG).
Espulsi: /
Recupero: 1° tempo: 1′, 2° tempo: 5′ + 1′.