Il punto con Filippo Cipriani

Direttore, passata la sosta si inizia a fare sul serio con 3 partite in una settimana: domenica la trasferta di Castenaso, mercoledì l’Argentana nel recupero al Grandi e domenica contro il Ribelle ancora tra le mura amiche. Servirà un Super Tropical
“La sosta comporta sempre qualche piccola incognita, si spezza il ritmo, i giocatori impegnati in Nazionale spendono molto dal punto di vista fisico e psicologico e viene interrotta quella che è la routine settimanale: sapevamo ovviamente di dover gestire questo tipo di situazione e questo accadrà anche in futuro. Ci aspettano 3 gare consecutive in 7 giorni, 3 partite difficili che dobbiamo affrontare con consapevolezza dei nostri mezzi visti anche i progressi di queste settimane, serenità, personalità e fiducia perché sono sicuro che abbiamo le qualità per poter mettere in difficoltà chiunque”

Lo stesso Del Duca che domenica ha rifilato ben 3 gol in trasferta a Medicina: sorpreso?
“Quella di Montanari è una squadra costruita su un’ottima base, come noi si è trovata a fare il salto di categoria e ha dovuto per forza di cose modificare qualcosa. Non sono sorpreso di questo risultato, ci può stare, anche se le prime partite in generale sono sempre strane”

Quanto ci vorrà per vedere il miglior Tropical?
“Non saprei, sono stato e sono sempre estremamente fiducioso, è chiaro che solo il tempo ci dirà se le decisioni prese sono state quelle giuste. Credo ci vorrà ancora qualche settimana per trovare la condizione ideale, i 3 punti di Castrocaro ci hanno dato morale anche perché le vittorie in trasferta in questo campionato valgono davvero tanto”

Tutti arruolabili per domenica o ci sarà qualche defezione?
“Più o meno saremo al completo, qualche giocatore è alle prese con qualche piccolo acciacco ma stiamo lavorando per mettere tutti in condizione. Le 3 gare ravvicinate implicano delle scelte da parte dell’allenatore e abbiamo assolutamente bisogno di tutta la rosa a disposizione. Che per fortuna è lunga”

Nicola Farneti è pronto?
Nicola è pronto, non vediamo l’ora di rivederlo in campo”

La squadra è ok così o state analizzando il mercato degli svincolati?
“Ci sono state delle possibilità. E forse ci sono ancora. Non credo serva fare nulla al momento, è chiaro che se capita un’opportunità non ci faremo trovare impreparati. Siamo alla finestra come si suol dire. Vedremo”

Il ko interno con la Marignanese ha permesso soprattutto ai giovani di capire che tipo di campionato è l’Eccellenza. Noti margini di crescita nei baby dai primi giorni di preparazione ad oggi?
“Nonostante il passivo la gara di Coppa ha fornito spunti interessanti. I giovani si stanno integrando e stanno crescendo molto allenamento dopo allenamento”

Vedi più la squadra con i 3 davanti oppure meglio con 2 punte e il trequartista?
“Per me la squadra con 3 attaccanti è maggiormente equilibrata e sono allo stesso tempo estremamente convinto che possiamo giocare con diversi moduli di gioco cambiandoli anche a gara in corso. Ma qui entriamo nelle dinamiche che spettano a Thomas Zagnoli, ci si confronta spesso con il mister ma ovviamente le decisioni finali spettano a lui. La fiducia mia e della società è totale”

Ci si aspetta tanto da Nicola Palazzi..
“L’abbiamo preso perché è un centrocampista importante per la categoria, quando un giocatore riesce a dare il massimo delle possibilità secondo me ha portato a termine la sua missione, non ho mai chiesto nella mia carriera a nessuno di fare di più di quello che ritenevo possa fare. Nicola deve fare il Nicola, niente di più, se mette in campo le qualità che gli riconosciamo a noi va benissimo e la squadra ne gioverà sicuramente. E questo accadrà presto, ne sono certo”

Segnalaci 3 Under e 3 Over, esclusi i biancorossoblù, da tenere d’occhio in questo campionato
“Anche per me l’Eccellenza è una categoria relativamente nuova, vorrei prendermi del tempo per osservare le partite prima di dare un giudizio su squadre e giocatori. Ho una conoscenza solo teorica al momento, mi astengo con riserva, sicuramente in futuro potrò dire chi sono 3 over e 3 under di valore”

Torniamo alle 3 partite in una settimana: giocheresti 1 euro sui 9 punti totali?
“Sarebbe un bottino incredibile. Speriamo. Credo che non ci si debba porre limiti, va affrontata una gara alla volta sempre con l’obiettivo di vincere. Non sarà semplice, va affrontata una gara alla volta e non vedo per quale motivo non si debba pensare di riuscire a farlo. Per una squadra con i nostri obiettivi credo sia importante essere costanti nel muovere la classifica”