A tu per tu con Il Maestro Pasolini

“Maestro” Paso, come stai?
“Abbastanza bene. E’ un periodo molto intenso tra lavoro, studio e ricerca di un progetto calcistico che mi affascini e mi motivi per potermi esprimere al massimo”

Veniamo subito al dunque, quindi: la numero 8 biancorossoblù non sarà più tua?
“No, purtroppo. Le mie strade e quelle del Tropical si separano e la numero 8 spero venga portata col giusto piglio, la giusta determinazione e il forte attaccamento alla maglia che ho dimostrato in questi 2 anni”

Hai sentito Mister Zagnoli?
“Si, ci siamo sentiti dopo la prima chiacchierata col Ds Cipriani e mi ha ribadito la sua fiducia e fatto sentire parte di un progetto futuro. Poi le cose non sono andate come dovevano perché le mie esigenze personali non sono compatibili con quelle del Tropical”

Cos’è e cosa è stato il Tropical per te?
“E’ stata una famiglia, una società, un mix di emozioni forti e la consapevolezza di poter essere fondamentale per i miei compagni e di farmi apprezzare prima come uomo e poi come giocatore”

È andata in archivio una stagione davvero tosta: te l’aspettavi una cosi sofferta e difficile?
“Sinceramente da quando sono arrivato a dicembre ero sicuro che per la rosa che avevamo, potevamo e dovevamo fare molto meglio ma purtroppo non è andata come si pensava per tanti motivi. Alla fine comunque è andata bene”

Il Davide 2.0. è stato in gran parte limitato dal maledetto infortunio dell’inizio della scorsa stagione?
“E’ stata una stagione particolare. Solo 8 presenze causa guai fisici e una preparazione completamente saltata; mi viene difficile giudicare positiva un’annata con questi numeri sia da parte mia che della squadra. Però come detto ci siamo salvati”

Differenze tra il Tropical 2015-2016 e 2016-2017?
“Sicuramente le motivazioni e forse anche il fatto di esserci adagiati un pò sugli allori della passata stagione, poi ogni stagione è a se e ci sono tante dinamiche che incidono”

Tre nomi da consigliare al Ds Cipriani?
“Mah, sinceramente ancora faccio il giocatore pero un buon centrocampista che mi sostituisca” (ride)

E una volta appesi gli scarpini? Mister? Anche se lo sei già… Ds? O niente calcio?
“Spero un giorno di poter applicare ciò che studio e di fare il preparatore atletico per una squadra di calcio”

E ora? Vacanze? Italia, estero o rimani in zona?
Rimango in zona con la mia ragazza a meno di last minute dell ultimo momento, dopo una stagione impegnativa non vedo L ora di un meritato riposo